stats
Menu

Basket Serie A, Roma: l'analisi di Dalmonte

  • Pubblicato in Basket
Basket Serie A, Roma: l'analisi di Dalmonte

ROMA - Nonostante l’espulsione nell’ultimo quarto e i tre tecnici fischiati contro l’Acea, al termine della partita persa a Venezia coach Luca Dalmonte ha concentrato la sua analisi sui pregi e sui difetti evidenziati dalla sua squadra nel corso della partita del Taliercio. «Abbiamo sprecato nei minuti finali una partita giocata alla pari fino al 36’, in cui avevamo dimostrato di poter competere fino all’ultimo possesso. Negli ultimi 4’ abbiamo sprecato possessi, prodotto 2 palle perse per pigrizia, non siamo riusciti a convertire in canestri i tiri aperti che abbiamo costruito e il nostro attacco ha collassato contro i cambi sistematici di Venezia, contro i quali non siamo riusciti muovere la palla finendo per intestardirci. Abbiamo dimostrato per 36’ di poter giocare alla pari, data la nostra tipologia di squadra dobbiamo avere la capacità di fare autocritica ma allo stesso tempo di cogliere gli aspetti positivi».

Leggi l'articolo sulla fonte Originale

Commenti ()
Leggi tutto...

Basket Serie A, Reggio punta ancora su Taylor

  • Pubblicato in Basket
Basket Serie A, Reggio punta ancora su Taylor

REGGIO EMILIA - Per ovviare all’infortunio di Travis Diener, la Grissin Bon sembra voler puntare sul sicuro. Dopo l’inatteso ko casalingo con Cremona, a Reggiana sta infatti definendo la trattativa per riportare Donell Taylor alla corte di Max Menetti, il contratto dovrebbe essere a gettare ed esaurirsi appena prima di Natale. Taylor ha vinto la concorrenza di Sasha Vujacic, playmaker sloveno visto lo scorso anno a Venezia.

Leggi l'articolo sulla fonte Originale

Commenti ()
Leggi tutto...

Basket NBA, Boston vince la gara da 44 minuti

  • Pubblicato in Basket
Basket NBA, Boston vince la gara da 44 minuti

NEW YORK – Tra i numerosi record nella storia dei Boston Celtics, questo rischia di essere il più originale: Boston ha vinto a Brooklyn per 95-90 la prima gara da 44 minuti. La squadra di Brad Stevens ha vinto l'esperimento della sfida disputata con 11' a quarto, con JJ Sullinger autore di 21 punti e 19 rimbalzi. Nei Celtics, ancora privi di Rajon Rondo, non ha debuttato Will Bynum, appena arrivato da Detroit in cambio di Joel Anthony. Per Brooklyn, senza l'infortunato Brook Lopez, 17 a testa per Jarrett Jack e l'ex virtussino Jerome Jordan.

Leggi l'articolo sulla fonte Originale

Commenti ()
Leggi tutto...

Basket A2 Gold, Torino al buio Verona comanda da sola

  • Pubblicato in Basket
Basket A2 Gold, Torino al buio Verona comanda da sola

ROMA – Per la Manital Torino, i propositi di riscossa sono rimandati: non per una nuova sconfitta, bensì per un altro rinvio. Dopo la sfida contro Napoli, rinviata per indisponibilità del Ruffini, anche il match contro Brescia non viene disputato, a causa del blackout elettrico: la luce salta pochi minuti prima della palla a due, sull'inno nazionale, e gli oltre 3.000 spettatori vengono rimandati a casa. In questo modo la PMS resta a quota zero, mentre la Centrale del Latte resta imbattuta anche se con soltanto due match (casalinghi) giocati fin qui, visto che anche la sfida contro Casalpusterlengo è stata sospesa.

VERONA COMANDA – La Tezenis vince il match-clou contro Trapani e resta l'unica leader del campionato: la difesa di Verona fa la differenza, tenendo la Lighthouse a 31 punti nei primi tre quarti, e in una serata in cui Umeh non brilla (3/13 al tiro) è Monroe (20 punti e 17 rimbalzi a fare la differenza). Biella perde dopo due supplementari a Trieste, punita dai 31 di Tonut e i 29 e 17 rimbalzi di Holloway (che forza entrambi gli overtime), all'Angelico non bastano i 27 di Raymond, mentre Voskuil (3/14 al tiro) sbaglia il tiro per vincere al 40' e poi al 45'. Prima sconfitta anche per Casale Monferrato: la Novipiù crolla nel quarto periodo contro Agrigento, con il parziale di 26-14 per la neopromossa guidato da Saccaggi (14) e Williams (13), per Casale 18 di Marshall.

NAPOLI – La Givova batte una Veroli ancora al palo: la squadra di Calvani risolve la pratica con un primo quarto vinto 31-12, sulla spinta di Jackson (23) e Ganeto (17). Risale Ferentino, che dopo due ko in fila batte Barcellona grazie all'ex di turno Bucci (24), Pierich (16) e Biligha (16 e 13 rimbalzi), ai siciliani non bastano i 22 di Shepherd.

CODA – A quota zero, insieme a Veroli e una Torino con due partite in meno, ci sono anche Jesi e Forlì. La Fileni perde in casa contro Casalpusterlengo guidata dai lunghi come Poletti (17) e Ricci (15). Forlì viene a sconfitta a Mantova dalla Dinamica di Moraschini (18) e Jefferson (14 e 10 rimbalzi), non basta il rientro di Becirovic (15) accanto a Zizic (13 e 15 rimbalzi), perchè pesano le assenze dell'infortunato Abbott e di Antonutti, che dopo una lunga attesa dovrebbe firmare il contratto nei prossimi giorni.

Leggi l'articolo sulla fonte Originale

Commenti ()
Leggi tutto...

Basket A2 Gold, a Verona il clou Torino vuole la prima

  • Pubblicato in Basket
Basket A2 Gold, a Verona il clou Torino vuole la prima

ROMA – Il quarto turno offre il big-match in coda: alle 20.30, infatti, la Tezenis Verona ospita la Lighthouse Trapani degli ex di turno Lino Lardo e Andrea Renzi, in una sfida tra due squadre che non hanno ancora perso sul campo: se Verona è capolista, infatti, Trapani è stata sconfitta soltanto 0-20 a tavolino di Mantova, e viene dai successi su Ferentino e Torino. La Tezenis di Ramagli prosegue il duello a distanza con le altre capolista Biella e Casale Monferrato, in campo alle 18: l'Angelico gioca a Trieste, la Novipiù riceve la Moncada Agrigento.

TORINO – L'altro big-match è a Torino, dove alle 18 la Manital cerca i primi punti della stagione contro una Centrale del Latte Brescia ancora imbattuta: i lombardi, infatti, hanno vinto due gare e dovranno recuperare il 13 novembre la sfida in casa di Casalpusterlengo (sospesa per parquet scivoloso), mentre il 12 novembre Torino recupererà la gara contro Napoli. Contro Brescia, la Manital debutta al Ruffini, in una sfida già senza appello, visto che Torino ha deluso in maniera inattesa nelle trasferte a Biella e Trapani.

BIS - La Givova Napoli cerca la continuità: dopo il successo su Forlì, la squadra di Calvani vuole il bis contro una Veroli ancora a secco di vittorie e che ha vissuto una vigilia turbolenta, con le dimissioni del presidente Uccioli. Cercano di sbloccare quota zero anche Forlì e Jesi: i romagnoli giocano a Mantova – contro una Dinamica che non ha ancora vinto sul campo – ritrovando Becirovic e forse Abbott (finito ko nella sfida di Napoli), in attesa di mettere sotto contratto Michele Antonutti. La Fileni invece riceve l'Assigeco Casalpusterlengo. A Ferentino, infine, la FMC reduce da due sconfitte vuole il riscatto contro la Sigma Barcellona, imbattuta in casa ma sconfitta in modo pesante nell'unica trasferta, a Verona.

Leggi l'articolo sulla fonte Originale

Commenti ()
Leggi tutto...

Basket NBA, Popovich anti-Suns Gallinari in doppia cifra

  • Pubblicato in Basket
Basket NBA, Popovich anti-Suns Gallinari in doppia cifra

NEW YORK – La risposta di Gregg Popovich non si è fatta attendere, con il consueto stile graffiante del tecnico dei San Antonio Spurs. Giovedì i campioni NBA avevano perso 121-90 a Phoenix, nella notte in cui la squadra era stata affidata a Ettore Messina, vista l'assenza di Popovich (e con lui mancavano pure Duncan, Leonard, Ginobili e Splitter), e il proprietario dei Suns Robert Sarver si era scusato con il pubblico. Sarver aveva preso il microfono promettendo un rimborso ai suoi tifosi: “Non è questa la partita per cui avevate pagato il biglietto” aveva detto, riferendosi alla versione rimaneggiata degli Spurs.

POLLO – E nelle ultime ore Popovich ha risposto a Sarver in modo sarcastico: “Non sorprende l'annuncio, mi sorprende solo che non sia stato fatto indossando un costume da pollo, di quelli da mascotte. Le persone intelligenti, prima di fare una dichiarazione, verificano i propri argomenti, a meno che non vogliano fare spettacolo... E credo sia questo il caso. Servirebbe ricordare che Mills si è operato alla spalla, Splitter è fuori dall'inizio della preseason, Leonard ne avrà per altri dieci giorni, e Duncan e Ginobili sono due dei giocatori più anziani della Lega, reduci da una trasferta di due settimane in Europa, di cosa parliamo?”.

BELINELLI – Nella rivincita (in tono minore) dell'ultima finale NBA, San Antonio ha perso l'amichevole contro Miami al supplementare 108-111. Tornati Duncan e Ginobili, gli Spurs non avevano Tony Parker, mentre gli Heat erano senza Dwyane Wade, Chris Bosh, Luol Deng e Josh McRoberts. Decisivi i 25 punti del rookie di Miami, Shabazz Napier. Per gli Spurs, 18 di Marco Belinelli, top scorer dei suoi e autore della tripla del pari a 28” dalla fine del quarto periodo.

Leggi l'articolo sulla fonte Originale

Commenti ()
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS